Menu

Un nubifragio mette sott’acqua la Bergamasca
Case scoperchiate, allagamenti, raffiche di vento

L’ondata di maltempo è arrivata e già si contano i danni. Un nubifragio si è infatti abbattuto questa mattina in città e in molti comuni della provincia. Una tromba d’aria è stata segnalata nell’Isola (in particolare Terno, Calusco, Sotto il Monte, Filago, Madone) dove ha causato gravissimi danni a case, rimaste scoperchiate, veicoli ribaltati, piante letteralmente sradicate. La tromba d’aria ha poi colpito a Treviolo, Lallio e Dalmine. Pioggia e raffiche di vento hanno imperversato un po’ ovunque anche Bassa Bergamasca. Danni per maltempo anche a Stezzano, Trescore Balneario, Sarnico, a Trezzo dove il vento ha scoperchiato case e cascine: completamente distrutto il tetto del deposito dell’Atm.

Nubifragio e fulmini hanno causato danni e allagamenti anche a Bergamo e nell’hinterland in particolare a Seriate e Pedrengo. Preso d’assalto il centralino dei vigili del fuoco. La Provincia di Bergamo ha chiesto lo stato di calamità naturale per le zone colpite dalla tromba d’aria. L’assessore Milesi ha inviato una lettera alla Prefettura perché vengano riconosciuti i benefici di legge (rimborso spese) ai volontari impegnati nelle giornate di oggi e di domani sui luoghi disastrati (foto Thomas Magni).

Fonte: Ecodibergamo.it

Che differenza c’è tra il perito assicurativo e il perito di parte?

Scarica la scheda