Menu

Padovano in ginocchio: danni per 10 milioni di euro, oltre 150 alberi caduti, parchi pubblici chiusi, palazzo Zuckermann allagato, buona parte dei sottopassi cittadini finiti sott’acqua e polemiche del centrodestra. Quello di ieri è stato un risveglio difficile per Padova. Motoseghe in azione già dalla prima mattina, alcune zone della città ancora allagate, ingenti danni a edifici pubblici, case private e automobili. Per tutta la giornata, così, il sindaco Sergio Giordani, rientrato repentinamente sabato sera da un week end al mare, si è diviso tra i vari cantieri che sono spuntati come funghi in ogni angolo del territorio comunale.

CAOS VOLI – Ieri sera segnalata la cancellazione di una mezza dozzina di voli a Tessera (Ve) con spostamento a Treviso causa il maltempo (almeno 4 erano Ryanair). I passeggeri interessati sono stati centinaia e si è creato caos con notevoli disagi.

«E’ emersa – spiega Maurizio B. – la disorganizzazione della compagnia irlandese: i primi voli dirottati hanno atteso un’ora per vedere una navetta che effettuasse il servizio di trasporto dall’aeroporto di Venezia a quello di Treviso. Alla partenza della prima navetta c’era una lunga coda di attesa senza indicazioni chiare per i passeggeri sballottati».

Disagi anche al traffico aeroportuale dello scalo Canova di Treviso: alcuni voli in arrivo, domenica sera, sono stati dirottati su altri aeroporti.

VICENZA – Disagi e grandine anche nel Vicentino, soprattutto fra Bassano e Schio.

Fonte: Il Gazzettino Venezia – Mestre

« Torna indietro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Che differenza c'è tra il perito assicurativo e il perito di parte?

Scarica la scheda